Apparecchi elettrici ed elettronici

Dal tosaerba al tostapane, dal cellulare al computer, alla macchina fotografica: in tutti gli apparecchi elettrici ed elettronici si nascondono materie prime preziose, che possono essere recuperate con il riciclaggio.

Raccolta differenziata

Si raccolgono separatamente:

Tutti gli apparecchi elettrici ed elettronici, comprensivi di accessori:

  • In casa: grandi e piccoli elettrodomestici, frigoriferi, congelatori, climatizzatori, apparecchi per bricolage, giardinaggio, hobby, sport e fitness, apparecchi per animali domestici e giochi con componenti elettrici ed elettronici. (Organizzazione responsabile: SENS eRecycling)
  • Apparecchi provenienti da uffici, dal settore informatico, delle telecomunicazioni, musicale, fotografico, dell’elettronica di consumo, apparecchi di igiene dentale, di misura, apparecchi medicali e di sicurezza, ecc. (Organizzazione responsabile: Swico Recycling)

Non appartengono a questa frazione:

      • Pile e accumulatori (frazione separata)
      • Materiale da imballaggio degli apparecchi
      • Friggitrici con olio di frittura
      • Rifiuti presenti nei frigoriferi
      • Lampadine (-> benna per rifiuti edili o sacco della spazzatura)
      • Quadri elettrici con fusibili
      • Pannelli di controllo
      • Interruttori
      • Prese elettriche
      • Toner signoli / cartucce per stampante (-> sistema di ritiro dei fabbricanti)

       

Punti di raccolta

La legge obbliga i commercianti a ritirare questi apparecchi e i consumatori a restituirli. Pertanto, gli apparecchi elettrici ed elettronici possono essere restituiti gratuitamente in tutti i punti vendita, senza obbligo di un nuovo acquisto. Inoltre, esistono diversi centri di raccolta nei comuni e nelle città e i centri di raccolta complementari Swico e SENS.

Vantaggi del riciclaggio

Ieri come oggi gettare i rifiuti elettrici senza riflettere è altamente problematico. Le fotocopiatrici, ad esempio, contengono selenio, sostanza cancerogena, e nei contenitori in plastica dei computer sono spesso contenute sostanze ignifughe che sprigionano diossina nell’aria durante l’incenerimento.

Con il riciclaggio a cura di Swico e SENS, gli apparecchi vengono smontati accuratamente, i componenti contenenti sostanze nocive vengono rimossi, prima di essere smaltiti separatamente nel rispetto dell’ambiente. Le materie prime recuperate possono inoltre essere utilizzate per la produzione di nuovi telefoni cellulari, di fotocamere, schermi e altri apparecchi.

Organizzazioni responsabili

La Fondazione SENS  (o SENS eRecycling) è stata istituita nel 1990 per porre fine alle discariche selvagge ed assicurare lo smaltimento ecocompatibile degli apparecchi elettrici ed elettronici usati a livello domestico .
Quattro anni dopo è stata creata Swico Recycling (Associazione economica svizzera della tecnica d’informazione, comunicazione e organizzazione) con enorme successo, tanto che attualmente la percentuale di recupero è del 95% circa.

Per maggiori informazioni su questa raccolta differenziata, vi invitiamo a visitare il sito internet dei nostri soci:

SENS eRecycling
Swico Recycling