Bottiglie per bevande in PET

Il PET, o polietilentereftalato, è un materiale plastico e più precisamente un poliestere. Si tratta di un materiale particolarmente adatto per fabbricare bottiglie per bevande, poiché è leggero, generalmente trasparente, infrangibile e facilmente modellabile. Inoltre non perde le proprie caratteristiche durante il riciclaggio e può essere trasformato ripetutamente in prodotti di qualità.

Ciclo

Estrazione del petrolio

Nelle grandi raffinerie il petrolio viene scisso in molecole a catena più corta. Successivamente da queste molecole si produce il polietilentereftalato (PET).

Consumo

In Svizzera ogni anno vengono imbottigliate e consumate 1,6 miliardi di bevande in bottiglie di PET. Con questi numeri la bottiglia in PET - leggera, richiudibile e infrangibile - costituisce l'imballaggio per bevande preferito in Svizzera.

Raccolta

Le bottiglie in PET vuote possono essere riportate presso tutti i punti vendita che le commercializzano. Ma anche nelle scuole, nei comuni, nelle aziende, nelle stazioni e  in occasione di varie manifestazioni si trovano contenitori per la raccolta del PET. Complessivamente, su tutto il territorio svizzero, vengono gestiti oltre 50´000 punti di raccolta.

Transporto

Le bottiglie in PET raccolte vengono trasportate su treni merci o camion – in parte già compresse in balle da 250 kg - verso uno dei tre centri di vagliatura.

Vagliatura

Purtroppo insieme al PET raccolto si trovano sempre anche altri rifiuti. Nei centri di vagliatura si procede innanzitutto a separare il PET dai rifiuti e, in un secondo momento, a separare le bottiglie per bevande in PET per colore (trasparente, azzurro, marrone, verde, multicolore). In questi impianti si trattano fino a 150'000 bottiglie al secondo.

Processo di riciclaggio

Le bottiglie in PET smistate vengono triturate e separate dagli altri componenti (tappo, etichette). Il PET così ricavato viene sottoposto a un processo di riciclaggio in vari stadi, con un basso consumo di risorse.

PET riciclato

Il PET riciclato ottenuto nel processo di recupero ha una purezza così elevata che permette di riutilizzarlo per la produzione di bottiglie nuove. Così dalle bottiglie in PET usate si ricavano delle bottiglie nuove.

Preforma

In una prima fase, con il PET riciclato (granulato di PET) si realizza una cosiddetta preforma. La preforma ha già il collo definitivo della bottiglia e la filettatura per il tappo.

Impianto di imbottigliamento

Le piccole preforme possono quindi essere trasportate fino agli impianti di imbottigliamento, con un buon risparmio di spazio. Lì mediante getti di aria calda acquistano la forma di bottiglia desiderata e successivamente vengono riempite con le bevande.

Raccolta differenziata

Si raccolgono separatamente:

  • Solo bottiglie per bevande in PET contrassegnate con il logo PET-Recycling
    La regola: schiaccia e tappa.
    Le bottiglie pressate occupano tre volte meno spazio nella vostra borsa, nel contenitore per la raccolta separata e nel camion.

Non appartengono a questa frazione:

  • Bottiglie del latte, della panna per caffè e dei drink allo yogurt
    (⇒ La maggioranza dei rivenditori al dettaglio propongono la raccolta differenziata delle bottiglie e dei flaconi di plastica).
  • Vasetti per bevande, gelato, yogurt, ecc. (⇒ Nel sacco della spazzatura).
  • Flaconi per detersivi e prodotti per la pulizia (⇒ La maggioranza dei rivenditori al dettaglio propongono la raccolta differenziata delle bottiglie e dei flaconi di plastica).
  • Flaconi per shampoo e prodotti cosmetici (⇒ La maggioranza dei rivenditori al dettaglio propongono la raccolta differenziata delle bottiglie e dei flaconi di plastica).
  • Confezioni blister (vaschette) per carne, frutta e verdura (⇒ Nel sacco della spazzatura).
  • Bottiglie per aceto, olio e salse per l’insalata (⇒ La maggioranza dei rivenditori al dettaglio propongono la raccolta differenziata delle bottiglie e dei flaconi di plastica).
  • Altri rifiuti

Non ogni tipo di PET va smaltito tramite la raccolta del PET; scoprite perché consultando il sito web oppure il foglio informativo "Falsi miti" della PET-Recycling Schweiz.

Punti di raccolta

Le bottiglie di PET vuote possono essere restituite in tutti i punti di vendita di bottiglie di PET per bevande. Contenitori di PET sono disponibili anche in città e Comuni, scuole e ospedali, nelle stazioni di rifornimento, nelle stazioni ferroviarie, in edicole e ditte come pure durante le manifestazioni del tempo libero. Complessivamente, su tutto il territorio svizzero, vengono gestiti oltre 50´000 punti di raccolta. 

Vantaggi del riciclaggio

Il riciclaggio del PET riduce notevolmente l’impatto ambientale. Il riciclaggio di bottiglie per bevande in PET riduce del 74 percento gli effetti negativi sul clima rispetto allo smaltimento tramite gli inceneritori. Grazie al riciclaggio, infatti, è possibile prevenire le emissioni di gas a effetto serra, principalmente di CO2. E tutto ciò a favore del clima. Attualmente, in Svizzera, il riciclaggio del PET permette di evitare ogni anno l’emissione di 138 ́000 tonnellate di gas a effetto serra.

Organizzazione responsabile

L’Ordinanza sugli imballaggi per bevande (OIB) regola l’obbligo di ritirare gli imballaggi di PET a perdere. L’Associazione PRS PET-Recycling Schweiz, è stata costituita nel 1990 e da allora si occupa della raccolta di bottiglie per bevande in PET.

Oggi mette a disposizione sull’intero territorio svizzero una rete di smaltimento per bottiglie per bevande in PET. Negli ultimi vent’anni la quota di riciclaggio dell’Associazione PET-Recycling-Schweiz ha raggiunto l'83%. Si tratta di un risultato che spicca anche nel confronto internazionale, perfino rispetto a paesi in cui vige un sistema di cauzione obbligatoria. Questo successo è il risultato di una collaborazione ottimale tra l’industria delle bevande, il commercio al dettaglio e i consumatori finali.