Cartoni per bevande

I cartoni per bevande, conosciuti in Svizzera sotto il nome di Tetrapak, sono utilizzati soprattutto per il confezionamento di succhi di frutta e latte. Grazie alla loro impermeabilità alla luce e all'ossigeno sono in grado di rallentare la distruzione di alcune vitamine. Sono composti circa al 75 percento di cartone, al 20 percento di polietilene e al 5 percento di alluminio. Il cartone conferisce loro la dovuta stabilità, mentre il rivestimento interno in alluminio protegge il contenuto e quello esterno in polietilene dall’infiltrazione di umidità.


Raccolta differenziata

Vengono raccolti:

  • cartoni per bevande vuoti (latte, panna, succhi di frutta, tè freddo, minestre e salse)

Si noti che:

  • a causa del rivestimento interno in alluminio, i cartoni per bevande non vanno raccolti con il cartone.
  • i cartoni per bevande vanno raccolti schiacciati.

Non fanno parte di questa frazione:


Dove si raccolgono

Attualmente si contano 100 punti di raccolta di cartoni per bevande in Svizzera, in parte comunali, in parte privati. Trovate il punto di raccolta nelle vostre vicinanze su www.getraenkekarton.ch (in lingua tedesca o francese).


I vantaggi del riciclaggio

Il riciclaggio dei cartoni per bevande consente di ricuperare le fibre di cartone che possono così venir riutilizzate per la produzione di imballaggi in cartone ondulato. E la miscela di materia sintetica e alluminio restante può venir sfruttata come combustibile. Rispetto allo smaltimento in un impianto d’incenerimento, il riciclaggio dei cartoni per bevande consente di ridurre l’impatto ambientale di circa il 40%.


Per maggiori informazioni relative al bilancio ecologico del riciclaggio dei cartoni per bevande consultare: l’indagine di Carbotech SA avvenuta su incarico dell'Associazione svizzera per il riciclaggio dei cartoni per bevande (in tedesco)