Cartoni per bevande

I cartoni per bevande, conosciuti in Svizzera sotto il nome di Tetrapak, sono spesso utilizzati per il confezionamento di succhi di frutta, panna e latte. Grazie alla loro impermeabilità alla luce e all'ossigeno sono in grado di rallentare la regressione di alcune vitamine.

Sono composti circa al 75 percento di cartone, al 20 percento di polietilene e al 5 percento di alluminio. Il cartone conferisce loro la necessaria stabilità, mentre il rivestimento interno in alluminio protegge il contenuto e quello esterno in polietilene impedisce l’infiltrazione di umidità.  

Il ciclo dei cartoni per bevande

1 – Consumo

In Svizzera, il cartone per bevande è il terzo imballaggio per bevande più comune e raggiunge un volume di 20’000 tonnellate all'anno.

2 – Raccolta

Attualmente si contano solo circa 100 punti di raccolta di cartoni per bevande in Svizzera, in parte comunali, in parte privati. Su www.recycling-map.ch trovate il centro di raccolta a voi più vicino.

3 – Riciclaggio

Le fibre di cartone dei cartoni per bevande raccolti vengono lavorate in una fabbrica di carta o cartone in modo che possano essere riutilizzate per nuovi imballaggi in cartone ondulato. La miscela di plastica e alluminio che rimane dopo la rimozione delle fibre di carta è – allo stato attuale – utilizzata come combustibile per la produzione di elettricità o nell'industria del cemento. Secondo le norme minime tedesche, che vengono riviste una volta all'anno, la riciclabilità ufficiale dei cartoni per bevande corrisponde attualmente al rispettivo contenuto di fibre di una confezione, cioè fino all'80%, poiché sono proprio le fibre a venir riciclate.

4 – Sistema

Purtroppo, attualmente il numero di punti di raccolta è limitato a causa della mancanza di fondi. La raccolta, infatti, è dispendiosa. Ciò che manca attualmente è un approccio olistico che possa essere applicato in tutta la Svizzera e che coinvolga tutte le parti interessate. L'Associazione svizzera per il riciclaggio dei cartoni per bevande, che è anche partner della piattaforma per l’economia circolare, lavora per rendere possibile alle nostre latitudini ciò che all'estero è da tempo la norma. Come parte dei temi della "Raccolta 2025 – Roadmap" della piattaforma per l'economia circolare, anche la raccolta e il riciclaggio dei cartoni per bevande dovrebbe essere elaborata.

Cosa va consegnato alla raccolta di cartoni per bevande?

La raccolta include: 

  • cartoni per bevande vuoti (latte, panna, succhi di frutta, tè freddo, minestre e salse)

Ciò che dovreste sapere in merito alla separazione, alla raccolta e alla restituzione dei cartoni per bevande:

  • A causa del rivestimento in alluminio e in materia plastica, i cartoni per bevande non vanno raccolti con il cartone.
  • I cartoni per bevande vanno schiacciati prima dello smaltimento.

Vanno consegnati a un'altra raccolta o gettati nella spazzatura:

Dove vengono raccolti i cartoni per bevande?

Attualmente si contano circa 100 punti di raccolta di cartoni per bevande in Svizzera, in parte comunali, in parte privati.

Trovate i centri di raccolta nelle vostre vicinanze sulla nostra Recycling-Map

I vantaggi del riciclaggio dei cartoni per bevande

Un cartone per bevande è composto da tre quarti di cartone e un quarto di PE più una parte di alluminio. Oggi, solo la frazione di cartone può essere riqualificata. Le frazioni PE e PE-Alu devono essere riciclate termicamente, poiché non esiste ancora un processo di separazione industriale. Le fibre di cartone possono essere recuperate e utilizzate per nuovi imballaggi di cartone ondulato. Rispetto allo smaltimento in un impianto d’incenerimento, il riciclaggio dei cartoni per bevande consente di ridurre l’impatto ambientale di circa il 40 percento.

Il riciclaggio (invece dello sfruttamento nei cementifici) di tutti i componenti, compresi PE e alluminio, è sensato da un punto di vista ecologico e aumenta ulteriormente il beneficio ambientale.

Per maggiori informazioni relative al bilancio ecologico del riciclaggio dei cartoni per bevande consultare: l’indagine di Carbotech SA avvenuta su incarico dell'Associazione svizzera per il riciclaggio dei cartoni per bevande.

Cifre e informazioni di fondo

Con il riciclaggio dei cartoni per bevande a livello nazionale, in Svizzera si potrebbe risparmiare annualmente tanto legno quanto ne ricrescerebbe su un'area delle dimensioni di 11’000 campi da calcio.

Dopo le bottiglie per bevande in vetro e quelle in PET, i cartoni per bevande sono il terzo imballaggio per bevande più utilizzato. Basti pensare che in Svizzera, vengono venduti ogni anno circa 700 milioni di cartoni per bevande (circa la metà del volume dei contenitori per bevande in PET). Con un tasso di raccolta del 75%, ciò si traduce in un potenziale di raccolta annuale di circa 20’000 tonnellate.

La raccolta differenziata e il riciclaggio di tutti gli imballaggi per bevande come alluminio, vetro, PET e cartoni per bevande ha un senso:  „Le stesse condizioni per tutti“. Tuttavia, ciò richiede anche un tasso di raccolta comparabilmente alto per i cartoni per bevande (75% secondo l'ordinanza sugli imballaggi per bevande per alluminio, vetro e PET). Il ricavato del materiale non copre però i costi della logistica e del riciclaggio e sono perciò necessari finanziamenti aggiuntivi.

Qui trovate ulteriori cifre chiave sul riciclaggio dei cartoni per bevande:

www.info.getraenkekarton.ch/informieren

Organizzazione

L’Associazione svizzera per il riciclaggio dei cartoni per bevande si impegna nella raccolta dei cartoni per buvande su scala nazionale.

Se desiderate saperne di più su questa raccolta differenziata, visitate il sito web dell’associazione:

Verein Getränkekarton-Recycling

Verein Getränkekarton-Recycling Schweiz

Binzstrasse 23
Eingang West
8045 Zürich

info.dont-like-spam@ich-will-kein-spam.getraenkekarton.ch
www.getraenkekarton.ch

Ulteriori informazioni